This feature is part of the Convert add-on module.

Get the module

​​TrustBox Optimizer: Comprendere i risultati del Test di Ottimizzazione delle Conversioni

This feature is part of the Convert add-on module.

Get the module

Disponibile per:

  • Free
  • Lite
  • Pro
  • Enterprise
Non hai accesso a questa funzione? Effettua l'upgrade oggi stesso!

Hai già iniziato il tuo primo test di ottimizzazione delle conversioni usando il TrustBox Optimizer. Adesso è il momento di controllare ed interpretare i risultati del tuo test.

In questo articolo ti spiegheremo come vengono calcolati i risultati del TrustBox Optimizer e ti aiuteremo ad analizzarli e a valutare i passi successivi. Se non stai ancora usando il TrustBox Optimizer, consulta la nostra guida su come iniziare un test di ottimizzazione delle conversioni.

Come funziona il software di statistica che sta alla base del TrustBox Optimizer?

Le statistiche rappresentano il nucleo di ogni strumento di test A/B e sono fondamentali quando si tratta di interpretare i risultati e prendere delle decisioni aziendali basate su un test.

Quando inizi un test di ottimizzazione delle conversioni con il TrustBox Optimizer, registriamo il numero totale di visitatori che vedono ciascuna delle variazioni di TrustBox (o la variazione senza TrustBox), nonché il numero di conversioni. Basandoci sulla statistica bayesiana, calcoliamo la probabilità statistica che ciascuna variazione dia risultati migliori nel tempo rispetto alle altre variazioni del test. Esprimiamo tale probabilità con una percentuale compresa tra 0% e 100%. In questo modo contribuiamo a dare una risposta semplice ed accurata all'importante domanda: "Questa modifica è vantaggiosa per la mia azienda?"

Copy_of_img-nytboptimizer-2-IT-20170111.png

Per non trarre conclusioni inaccurate da un campione ridotto di dati, il rapporto dettagliato non sarà mostrato prima di una settimana e fino a che non avrai più di 200 visite. Dopo tale periodo inizierai a vedere il rapporto dettagliato con i risultati del tuo test basati sui dati raccolti fino a quel momento. Il rapporto è generato una volta al giorno e si basa su tutti i dati raccolti a partire dal momento in cui il test è stato lanciato. Più è lungo il periodo di tempo durante il quale esegui il test, maggiore è la quantità di dati che potremo raccogliere e quindi più accurati saranno i risultati. Tuttavia, ti consigliamo di non estendere il periodo del test oltre le 8 settimane.

Un consiglio: non appena avrai implementato correttamente il codice sul tuo sito, inizieremo a raccogliere i dati che andranno a far parte del tuo rapporto dettagliato. Se hai testato il codice del TrustBox nel tuo ambiente Dev, o se hai dimenticato di implementare il codice di monitoraggio delle conversioni durante il primo lancio del test, ti consigliamo di rilanciare il test quando il codice funziona come previsto sul tuo sito. In questo modo togli di mezzo tutti i dati irrilevanti che potrebbero compromettere i risultati del tuo test. Puoi lanciare nuovamente il test dalla pagina delle impostazioni del test TrustBox Optimizer cliccando sul pulsante Salva e riavvia.

Come interpretare il rapporto dettagliato per prendere una decisione aziendale?

Il rapporto dettagliato viene generato una volta al giorno. In tale occasione calcoleremo la probabilità che ciascuna variazione sia la migliore nel tempo. Esprimeremo questa probabilità con una percentuale compresa tra 0% e 100%. Il rapporto costituisce una panoramica dei dati che sono stati raccolti fino a quel momento. Più è lungo il periodo di tempo in cui esegui il test, maggiore è la quantità di dati che potremo raccogliere e quindi più accurati saranno i risultati.

Ci sono 4 parametri fondamentali da individuare nel rapporto:

  • Probabilità di vincere
  • Perdite potenziali
  • Intervallo di conversione
  • Ricavi stimati

A seconda dei dati presenti in questi parametri fondamentali, puoi valutare se implementare la variazione vincente oppure se eseguire ulteriori test per trovare un luogo più ottimale in cui mostrare le recensioni.

Probabilità di vincere

A seconda di quanto è alta la probabilità di vincere, ci possono essere 3 tipi di risultati del test:

  • Intorno al 50-60% significa che le prestazioni delle variazioni testate sono molto simili. Generalmente questo significa che le variazioni testate potrebbero funzionare ugualmente bene per la tua azienda.
  • Superiore al 70% significa che c'è una differenza tra le variazioni e che una di esse ha buone probabilità di dare risultati migliori nel tempo rispetto alle altre variazioni testate.
  • Superiore al 90% significa che ci sono ottime probabilità che una variazione dia risultati migliori rispetto alle altre variazioni del test e può dunque essere dichiarata vincente.
Probabilità di vincere Cosa significa? Valutazione del rischio
circa 50-60%

Le variazioni testate sono molto simili.

Esempio e consigli

Né vittoria né sconfitta
> 70%

Ci sono buone probabilità che, nel tempo, questa variazione dia risultati migliori rispetto alle altre testate.

Esempio e consigli
Sicuro
> 90%

Ci sono ottime probabilità che, nel tempo, questa variazione di TrustBox dia risultati migliori rispetto alle altre variazioni testate. Questa variazione può essere dichiarata vincente.

Esempio e consigli
Molto sicuro

Perdite potenziali

Quantifica il rischio della tua decisione scoprendo qual è il tasso di conversione che puoi aspettarti di perdere se dovessi scegliere una variazione come vincente, mentre una delle altre variazioni sarebbe stata una scelta migliore. Più è bassa la percentuale, più è sicura la scelta.

Usa l'indicatore Perdite potenziali in combinazione con quello Probabilità di vincere per decidere quando interrompere il test. Ad esempio, quando la Probabilità di vincere di una variazione è alta e le Perdite potenziali sono così piccole da non metterti a disagio, ti consigliamo di scegliere quella variazione come vincente.

Intervallo di conversione

L'intervallo di conversione è un intervallo di valori entro il quale è probabile che si collochi il tasso di conversione reale. Un intervallo di conversione molto ampio o un'evidente sovrapposizione tra gli intervalli indica che ci servono più dati per poter individuare una differenza tra le variazioni testate. La sezione grafica del rapporto può mostrare l'intervallo del tasso di conversione e la sovrapposizione tra le variazioni.

TrustBox_Optimizer_conversion_rate_test.png

Ricavi stimati

Se monitori anche i ricavi nello script di conversione, troverai i Ricavi stimati nel rapporto dettagliato. Questo numero mostra quali potrebbero essere i tuoi ricavi mensili nel caso in tu mostrassi ciascuna variazione con il 100% di visibilità. I numeri dei ricavi previsti sono estratti da tutti i dati sui ricavi che abbiamo raccolto durante il periodo del test e che riguardano l'aumento relativo delle conversioni. Può essere usato come indicatore aggiuntivo per aiutarti a scegliere in modo strategico quale variazione di TrustBox mantenere sul tuo sito.

Buone prassi e consigli per sfruttare al meglio l'Optimizer

Il TrustBox Optimizer è ideato principalmente allo scopo di permetterti di trarre conoscenze utili e di ottimizzare il tuo utilizzo dei TrustBox e delle recensioni sul tuo sito. Ogni test che esegui ti offre un'opportunità di scoprire cosa funziona e cosa non funziona per la tua azienda e per i tuoi visitatori. Quindi i risultati non possono mai essere considerati negativi. Si tratta di continuare l'ottimizzazione fino a quando trovi la soluzione migliore e con l'impatto maggiore.

Qui sotto abbiamo redatto una lista di consigli per aiutarti ad evitare problemi e ad ottenere al più presto i risultati più utili possibili. Dai un'occhiata ai nostri esempi per confrontare i risultati dell'Optimizer con scenari reali e leggere consigli sul modo in cui procedere.

Durata ed accuratezza del test

  1. Aspetta di avere 1.000 visitatori per ogni variazione prima di passare all'azione. Più è lungo il periodo di tempo in cui esegui il test, maggiore è la quantità di dati che potremo raccogliere e quindi più accurati saranno i risultati.
  2. Non interrompere il test troppo presto. È consigliabile eseguirlo per almeno 2-3 intere settimane.
  3. Non eseguire il test troppo a lungo. Eseguire un test per più di 8 settimane introduce troppi elementi di stagionalità. Prendi una decisione sulla base dei dati che hai finora e poi programma un test di aggiornamento.
  4. Quando esegui un test, evita di introdurre modifiche sul tuo sito o di cambiare il modo in cui generi traffico, perché ciò potrebbe condizionare i risultati.

Hai altri TrustBox sul tuo sito?

Ricorda che stai testando l'effetto di un TrustBox specifico sulla tua pagina. Se hai altri TrustBox sulla stessa pagina o altrove sul tuo sito, anche questi avranno un'influenza sui tuoi visitatori durante il loro percorso d'acquisto.

I tuoi clienti vedono davvero il TrustBox?

A volte i TrustBox sono collocati in posizioni tali per cui non attirano l'attenzione. Ad esempio, mostrare le tue recensioni direttamente sulla pagina può avere un impatto molto maggiore rispetto ad un piccolo TrustBox in fondo alla pagina.

Oppure, se i TrustBox competono direttamente con una CTA (call to action) o con un driver di conversioni, potrebbero finire per ridurre le conversioni anziché migliorarle. Questo può capitare ad esempio se sostituisci un modulo centrale del sito, ad esempio "Visti di recente", con le recensioni.

Un consiglio: cerca di posizionare il TrustBox in modo che sia visibile e che non distolga l'attenzione da una CTA o da un driver di conversioni, ma che al contrario ne supporti l'azione.

Stai testando un punto decisionale chiave?

Ci sono casi in cui i visitatori non vanno sulla pagina in cui il TrustBox è collocato, o casi in cui il visitatore è già convinto di effettuare l'acquisto o di utilizzare i tuoi servizi quando giunge in quel punto del suo percorso. Ad esempio, mostrare le tue recensioni in punti decisionali avrà un effetto molto maggiore sulle conversioni rispetto che nasconderle nella pagina delle testimonianze.

Un consiglio: combina i dati dettagliati sulle conversioni con una ricerca sugli utenti per ottenere conoscenze più precise sul comportamento dei clienti ed ottimizzare le tue attività online.

Visitatori nuovi e visitatori abituali

I visitatori abituali ti conoscono già e non hanno bisogno di essere convinti ad effettuare acquisti o ad usare nuovamente i tuoi servizi allo stesso modo dei nuovi clienti. Ad esempio, mostrare le recensioni sulle landing page più importanti dove passa la maggior parte del tuo traffico nuovo può fornire ai nuovi visitatori un buon motivo per continuare il proprio percorso anziché uscire dal sito.

I clienti abituali possono rivelarsi ottimi sostenitori del tuo marchio. Cerca di convincerli a recensire la tua azienda e a rassicurare gli altri su fatto che si possono fidare di te usando uno dei nostri TrustBox che ti aiutano a raccogliere le recensioni.

Influenza della velocità della pagina

Come regola generale, è sempre una buona idea cercare di avere una pagina che si carica velocemente. Oltre a favorire la tua SEO e l'esperienza degli utenti, questo aiuterà anche a prevenire potenziali complicazioni riguardo al tuo test di ottimizzazione delle conversioni. Dal momento che i nostri TrustBox per impostazione predefinita aspettano che la pagina web sia stata caricata prima di comparire, se la pagina si carica lentamente i visitatori potrebbero non vedere il TrustBox prima di prendere la loro decisione. Uno scenario del genere farebbe sì che il TrustBox non abbia un impatto sulla conversione.

Questo è importante soprattutto nei casi in cui la pagina su cui stai testando il TrustBox richiede un'azione semplice da parte degli utenti (ad esempio la registrazione) prima che abbandonino la pagina. In casi del genere è consigliabile assicurarsi che la pagina si carichi abbastanza velocemente da permettere all'utente di vedere il TrustBox prima di abbandonare la pagina.